Blog: http://girodellitalianuova.ilcannocchiale.it

Governo ombra, Pinotti e Minniti a Genova

 PD Rivarolo ci ha mandato il racconto della visita di Roberta Pinotti e Marco Minniti a Genova, svoltasi dopo l'omicidio avvenuto domenica scorsa nella periferia genovese. Per chi non l'avesse letto sul loro blog pdrivarolo.ilcannocchiale.it lo riproponiamo.


Ieri venerdì 27 giugno il quartiere Valtorbella ha ricevuto, grazie all’impegno del Circolo del Pd di Rivarolo, la visita dei parlamentari del PD Marco Minniti e Roberta Pinotti. Questa visita non era infatti programmata, essendo limitata originariamente solo al quartiere del Diamante, e perciò è d’obbligo ringraziare la disponibilità dei due ministri-ombra.

I fatti che hanno portato a questo incontro sono purtroppo noti a tutti, l’omicidio di domenica avvenuto in piazza Vittime di Bologna, davanti al Circolo Valtorbella ha posto di nuovo all’attenzione il problema della sicurezza nelle periferie.

Malgrado non ci sia stata pubblicità l’affluenza all’incontro è stata notevole, considerando che si è svolto durante un orario lavorativo. Marco Minniti e Roberta Pinotti hanno dapprima visitato le case di edilizia popolare ed il nuovissimo poliambulatorio nel quartiere Diamante e poi hanno partecipato all’incontro nei locali del PD di Via Linneo nel quartiere Valtorbella. Entrambi hanno parlato della volontà dei cittadini di reagire ai fatti avvenuti ed hanno elogiato le attività svolte volontariamente da alcuni residenti proprio a rimarcare che la popolazione non accetta l’etichetta di degrado ed abbandono attribuita al proprio quartiere.

La partecipazione da parte degli aderenti al Circolo e dei cittadini è stata più che soddisfacente visto anche il giorno, l’orario e la piccola sezione distaccata, segno che c’è un interesse a reagire a questi fatti di cronaca nera, che come più volte ricordato, non hanno a che fare con il quartiere ma accadono dappertutto. Chi vive o conosce comunque quella zona sa che quanto dichiarato da alcuni giornali e televisioni non corrisponde alla realtà.

Putroppo l’incontro è durato poco a causa degli impegni dei due parlamentari che dovevano partecipare ad un dibattito al Teatro Carlo Felice.

Fabio Mazzari

Marco Minniti, ministro ombra del PD agli Interni e Roberta Pinotti, ministro ombra della Difesa, sono stati protagonisti ieri di un incontro pubblico sulla sicurezza all’Auditorium del Carlo Felice.

Prima di questo incontro hanno visitato il quartiere di Cornigliano e i due quartieri della collina di Begato: Diamante e Valtorbella. La visita al Diamante era già stata programmata prima che accadesse il recente fatto di cronaca in Valtorbella.

Al Diamante i due ministri hanno visitato il nuovissimo poliambulatorio di Via Sbarbaro 37 dove hanno incontrato i volontari che lo gestiscono. Qui hanno fatto una conferenza stampa dopo la quale si sono recati alla “diga” del Diamante, al locale del Circolo del PD in via Linneo ed infine al Circolo ricreativo Valtorbella. Sui giornali la notizia del giorno è che Minniti e Pinotti sono rimasti chiusi in un ascensore della diga. Mentre per noi la “vera” notizia è quella di un incontro positivo con una realtà diversa, perchè più sfaccettata, di quella rappresentata dai media.
Una realtà costituita anche da tante persone oneste che ogni giorno offrono il proprio tempo per fare volontariato, lavorare per il quartiere, per i giovani e gli anziani, per migliorare le cose. Quello che è accaduto in Piazza Vittime di Bologna poteva accadere ovunque ed è ingiusto rappresentare la zona come una sorta di Bronx genovese.
Roberta Pinotti, che ha abitato per alcuni anni sulle alture di Rivarolo, vicino al quartiere Valtorbella , ha confermato la forte ricchezza del tessuto sociale del quartiere esprimendo vicinanza e comprensione per il timore degli abitanti che episodi di cronaca rimbalzati sulla stampa facciano passare l’equazione errata Begato uguale delinquenza.

Marco Minniti è rimasto sorpreso positivamente dalla “voglia di fare” dei cittadini che ha incontrato ed ha sostenuto che un fatto delittuoso non può e non deve segnare un’intera comunità ma deve essere addebitato alla responsabilità dei singoli. Ha proseguito poi affermando che riqualificazione urbana e sicurezza vanno di pari passo, essendo due facce della stessa medaglia.

Entrambi i ministri ombra hanno ribadito il concetto che per garantire la sicurezza non serve l’esercito ma il miglioramento delle condizioni di vivibilità delle nostre città. Perciò il PD sia come governo ombra che come opposizione parlamentare si impegnerà affinché la Finanziaria del Governo Berlusconi non tagli gli stanziamenti previsti per la riqualificazione delle aree urbane, ed anche per questa parte di Genova.
Iole Murruni

Pubblicato il 29/6/2008 alle 11.2 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web